Prevalenza e fattori di rischio

I bambini e gli adolescenti con i disturbi di ossidazione dell’acido grasso sottostante sono quelli a maggior rischio per la sindrome di Reye. I test di screening possono rivelare se il tuo bambino ha questo disturbo. Secondo la Mayo Clinic , in alcuni casi Reye può essere una condizione metabolica sottostante che è esposta da un virus.

Se si utilizza l’aspirina per trattare i sintomi dell’infezione virale dell’infanzia o dell’adolescente, sono ad alto rischio di sviluppare la sindrome di Reye.

La sindrome di Reye è estremamente rara, il che è in parte perché la nostra conoscenza è ancora limitata. Più meno di 20 casi sono stati segnalati annualmente dal 1988 . Il tasso di sopravvivenza per la sindrome di Reye è di circa l’80 per cento.